Rotello, città dell’olio

Rotello, incastonato tra le dolci colline tra Fortore e il basso Molise, è un piccolo gioiello che merita di essere scoperto. Conosciuto principalmente per il suo olio di alta qualità, Rotello ha molto altro da offrire. Il comune fa parte dell’Associazione “Le città dell’olio”, grazie alla coltivazione di diverse varietà di olivo, tra cui la Rosciola di Rotello e la Cellina di Rotello, che producono un olio extravergine pregiato e apprezzato sia a livello regionale che nazionale. Cosa Vedere a Rotello Il centro storico di Rotello è un labirinto affascinante di vicoli che convergono verso la piazza principale. Qui un tempo sorgeva la chiesa madre, della quale non restano tracce visibili. Per accedere al centro storico, si passava attraverso quattro porte, di cui oggi ne restano visibili tre. Il Palazzo Colavecchio domina il centro storico con la sua struttura che ha subito vari mutamenti nel corso dei secoli, passando da struttura difensiva a residenza signorile. Altre attrazioni da non perdere includono il Palazzo delle Lacrime, con il portale settecentesco e lo stemma della famiglia De Finis, il Palazzo Benevento e, appena fuori dal paese, l’imponente neviera. Un’altra attrazione significativa è la Fontana Maggiore, datata 1881. Questa imponente opera in bronzo, alta circa 3,50 metri, è sormontata dalla statua di Cerere, dea dei campi, delle messi e della fertilità. Tradizioni e Gastronomia a Rotello Rotello è anche un luogo di tradizioni secolari e una ricca gastronomia. Tra le festività principali, spicca la Festa di San Donato, il 7 agosto, con celebrazioni religiose, una fiera di merci varie e una sfilata di abiti d’epoca. Un’altra festività importante è quella di San Basilio, il 14 luglio, che un tempo includeva una fiera di merci varie, anche se questa usanza si è affievolita nel tempo. Altre celebrazioni includono le feste dell’Incoronata e di Sant’Antonio. La cucina locale è ricca e variegata. Tra i piatti tipici si annoverano i fusilli a cappelletti, le “Cacaurozze”, i “Fiadoni” e altri piatti tradizionali del Molise come le ostie ripiene e le frattaglie con melograno. Rotello nel Passaporto del Molise Rotello è recentemente diventato parte della rete del Passaporto del Molise, uno strumento innovativo creato per promuovere il turismo nella regione. Il Passaporto del Molise consente ai visitatori di esplorare il territorio in modo interattivo, collezionando timbri dai vari punti di interesse. Questo passaporto non solo incoraggia i turisti a scoprire luoghi meno noti, ma offre anche sconti e vantaggi speciali. Contatti e riferimenti Per chi desidera immergersi nella storia e nelle tradizioni di Rotello, il Passaporto del Molise è lo strumento perfetto per vivere un’avventura autentica e personalizzata, collezionando ricordi preziosi e timbri che attestano le tappe di un viaggio straordinario nel cuore del Molise. Hai già iniziato il tuo viaggio? RICHIEDI QUI IL TUO PASSAPORTO

molisè rafting

Molisè rafting

Tutto è iniziato come un’idea scherzosa tra amici: “Perché non apriamo un centro rafting?”. Col tempo, ciò che era un sogno lontano si è trasformato in una realtà concreta, grazie a un insieme fortuito di circostanze. Così è nato Molisè Rafting, un luogo dove l’adrenalina delle discese fluviali si unisce alla bellezza mozzafiato dei paesaggi naturali. Molisè Rafting nella Rete del Passaporto del Molise Siamo entusiasti di annunciare che Molisè Rafting è il nuovo ingresso nella rete del Passaporto del Molise. Questo strumento innovativo è stato creato per promuovere il turismo e valorizzare le bellezze del nostro territorio. Il Passaporto del Molise permette ai visitatori di esplorare la regione in modo interattivo, collezionando timbri dai vari punti di interesse. E ora, con l’aggiunta di Molisè Rafting, i visitatori potranno aggiungere un’esperienza indimenticabile alla loro avventura. L’Esperienza Rafting con Molisè rafting Il rafting è un’attività che combina l’escursionismo in montagna con l’emozione degli sport acquatici. Consiste nel discendere i fiumi e i torrenti a bordo di un canotto autosvuotante, detto raft, che può ospitare sei o sette persone. La presenza di una guida esperta è fondamentale per dirigere le operazioni e coordinare i movimenti dei partecipanti. La scelta dei percorsi deve essere effettuata da professionisti, poiché esistono vari livelli di difficoltà, adatti sia ai principianti che agli esperti del rafting estremo. Il Fiume Volturno Il Volturno, il più importante fiume dell’Italia meridionale per lunghezza e portata d’acqua, è il nostro campo di avventura. Con i suoi 175 chilometri, dalla sorgente a Rocchetta a Volturno fino alla foce a Castel Volturno, questo fiume è un vero e proprio custode di storie, biodiversità e battaglie storiche. Il Volturno non divide, ma unisce quattro regioni e sette province, offrendo scorci incantevoli e una vegetazione rigogliosa che dipinge un quadro naturale di rara bellezza. Offerta Speciale: Sconto del 10% con il Passaporto del Molise Per celebrare il nostro ingresso nella rete del Passaporto del Molise, offriamo uno sconto del 10% su tutte le attività di rafting per i possessori del passaporto che raggiungono 15 timbri. Questo incentivo non solo promuove il turismo sostenibile ma incoraggia anche i visitatori a scoprire più luoghi del nostro splendido Molise, creando ricordi indelebili. Un Turismo Sostenibile e Innovativo per Molisè rafting Crediamo fermamente nel turismo sostenibile e nella promozione delle tipicità e delle caratteristiche comuni del Molise. Il Passaporto del Molise è uno strumento unico nel suo genere che consente ai professionisti locali di promuovere la propria attività in modo integrato e coordinato. Questo approccio non solo valorizza le risorse locali, ma crea anche un’esperienza di viaggio unica e speciale per i visitatori. Molisè rafting e il Passaporto del Molise Molisè Rafting è più di un centro di rafting. È un progetto nato dalla passione per la natura e l’avventura, che mira a offrire esperienze uniche e indimenticabili ai visitatori. Con il nostro ingresso nella rete del Passaporto del Molise, siamo pronti a contribuire alla promozione e valorizzazione del nostro territorio, offrendo sconti speciali e pacchetti personalizzati. Invitiamo tutti a scoprire le meraviglie del Molise attraverso il Passaporto del Molise e a unirsi a noi in questa avventura emozionante. Hai già iniziato a raccogliere timbri sul Passaporto? COLLEZIONALI TUTTI!

associazione rodolfo de moulins

Associazione Rodolfo de Moulins

Associazione Rodolfo de Moulins. Situata nella provincia di Campobasso, Bojano è una città ricca di storia e fascino, che ha giocato un ruolo cruciale nella storia del meridione d’Italia. L’Associazione Rodolfo de Moulins Conte di Bojano è orgogliosa di annunciare la sua entrata nella rete del Passaporto del Molise, un’iniziativa che promuove il turismo sostenibile e l’esplorazione delle bellezze nascoste della regione. Con il Passaporto del Molise, i visitatori possono scoprire la storia affascinante di Bojano e beneficiare di sconti, gadget e premi al raggiungimento di determinati timbri, rendendo il viaggio un’esperienza ancora più entusiasmante. Bojano: Un Viaggio nella Storia con l’Associazione Rodolfo de Moulins Bojano è stata uno dei centri più importanti della storia del sud Italia. Le rovine della Rocca di Bojano sono testimonianze storiche, artistiche e architettoniche di grande rilievo. I reperti di epoca sannita attestano la presenza di questa magnifica popolazione nella valle, mentre quelli medievali si concentrano presso Civita Superiore, situata sul colle sovrastante Bojano. Questo insediamento fu fortificato dai Longobardi nel IX secolo, trasformandosi in un punto di riferimento per il controllo della contea. La storia di Bojano è profondamente legata ai Normanni, in particolare a Rodolfo de Moulins, che nel 1053 iniziò una delle pagine più importanti della storia medievale del Molise. La contea di Bojano fu istituita nel 1142 con il Trattato di Silva Marca, ad opera di Ugo II de Moulins, e la famiglia de Moulins lasciò tracce significative in tutta la regione. Il Passaporto del Molise attraverso Bojano e Civita superiore Il Passaporto del Molise è un opuscolo che permette ai visitatori di collezionare timbri visitando vari punti di interesse della regione d’Italia con più punti di vista. Ogni timbro rappresenta una tappa raggiunta, e accumulando timbri, i viaggiatori possono ottenere sconti, gadget esclusivi e premi. Questo sistema non solo rende l’esperienza di viaggio più interattiva, ma incoraggia l’esplorazione di luoghi meno conosciuti del Molise. Cosa Vedere a Bojano con il Passaporto del Molise Rocca di Bojano: Le rovine della Rocca offrono una vista panoramica sulla vasta pianura e sulle colline circostanti. La struttura medievale, con il castello e il castrum, è una testimonianza del passato glorioso di Bojano. Civita Superiore: Questo borgo medievale situato sul colle sovrastante Bojano è un esempio perfetto di incastellamento. Le sue mura merlate e le torri offrono un’esperienza di viaggio nel tempo. Reperti Sanniti: I resti archeologici della civitas Bovaianom e dell’arx sannitica sono testimoni della ricca storia della regione. Gli scavi archeologici hanno portato alla luce importanti reperti che narrano la storia di Bojano dall’epoca sannitica a quella romana. Rievocazione storica del 22 giugno 2024 dell’Associazione Rodolfo De Moulins La XXIV edizione si terrà a Civita Superiore, in piazza Belvedere, proprio davanti le rovine del castello. Ogni anno si allestiscono gli antichi spazi con laboratori, giochi e spettacoli, sullo sfondo dei quali si rievocano le vicende della famiglia de Moulins, partendo da Rodolfo, il primo della famiglia ad insediarsi nella Rocca di Bojano, legato per matrimonio alla contessa longobarda Emma Roffrid, fino ad Ugo II, detto Ugone, che con il trattato di Silva Marca nel 1142 cambia la denominazione della contea in “contea di Molise”. Da queste famiglie risalgono le orgini del nome “Molise“, la regione d’Italia con più punti di vista. ALTRI EVENTI IN MOLISE L’Associazione Rodolfo de Moulins: Un Punto di Riferimento per il Turismo Storico L‘Associazione Rodolfo de Moulins Conte di Bojano è dedicata a preservare e promuovere la ricca storia di Bojano e del Molise. Attraverso eventi, rievocazioni storiche e attività culturali, l’associazione lavora per mantenere viva la memoria delle gesta dei Normanni e di Rodolfo de Moulins. L’entrata nella rete del Passaporto del Molise rappresenta un ulteriore passo verso la valorizzazione del patrimonio storico e culturale della regione. Esplorare il Molise in Tutte le Stagioni Il Molise è una destinazione per tutte le stagioni. In estate, Bojano offre passeggiate panoramiche, escursioni e visite ai siti storici. Le fresche colline e i borghi medievali forniscono un rifugio dal caldo estivo, mentre i festival locali e le rievocazioni storiche aggiungono un tocco di vivacità culturale. Hai già raccolto timbri? CERCA INFOPOINT SULLA MAPPA

pro loco fossalto

Pro Loco Fossalto

Fossalto, situato nel cuore del Molise ha recentemente aggiunto un altro tassello al suo già ricco patrimonio culturale e storico, entrando nella rete del Passaporto del Molise. Grazie alla dedizione della Pro Loco E. Cirese, Fossalto si propone come una meta imperdibile per chi desidera scoprire le bellezze nascoste di questa affascinante regione. La Pro Loco, attraverso l’opera instancabile dei volontari, organizza manifestazioni che spaziano dall’ambito turistico a quello storico-ambientale, folkloristico, gastronomico e sportivo, rendendo Fossalto un punto di riferimento sia per i residenti che per i visitatori. SCOPRI ALTRI TESORI DEL MOLISE Fossalto tra tesori Artistici e Architettonici Per gli amanti dell’arte e dell’architettura, Fossalto offre numerosi punti di interesse. La Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta, situata nel centro abitato, è celebre per il suo altare in marmi policromi intarsiati e per un altare ligneo dedicato alla Madonna col Bambino, rivestito in oro zecchino. Alcuni quadri all’interno della chiesa sono attribuiti al noto pittore Paolo Gamba. La Chiesa di Sant’Antonio da Padova ospita tele bellissime del XVII secolo e un imponente altare maggiore in legno intagliato, anch’esso rivestito in oro foglia. Sul colle si erge il palazzo baronale Mascione, mentre in contrada Sant’Agnese si trova l’antica Chiesa di Sant’Agnese e Santa Emerenziana, risalente al tardo ‘700 ma costruita su un precedente complesso gotico. Questo luogo è tuttora meta di pellegrinaggi e offre un’atmosfera incantevole. Fossalto nelle Tradizioni e Manifestazioni Le tradizioni di Fossalto sono vive e sentite, soprattutto nei mesi più caldi, a partire da marzo. La “Pagliara Maje Maje” e la sagra delle cacio e uova ,cavatelli e crostatine di maiale ad agosto animano il borgo con colori, sapori e suoni tipici della cultura locale. Il primo maggio si celebra la primavera con la festa della “Pagliara Maje Maje”, un evento che riveste la campagna con i suoi colori. Dopo le rievocazioni campestri, i partecipanti possono gustare la “lessima”, una minestra di cinque cereali accompagnata da fave fresche, pecorino e pane fatto in casa. Un piatto tipico di Fossalto è la “pizza e grandinje”, una pizza di granone con verdura. Non mancano poi i deliziosi gelati e le paste dolci, preparati artigianalmente, che attirano visitatori anche dai paesi vicini nelle serate estive. Le “Scurpelle” sono una specialità locale: la pasta, lavorata con maestria dalle donne del paese, è sottile e tenera, e la bravura sta nel friggerla senza appesantirla con l’olio. Il ruolo della Pro Loco La Pro Loco E. Cirese è un’associazione fondamentale per la promozione e lo sviluppo di Fossalto. Opera grazie all’impegno dei volontari e organizza una vasta gamma di manifestazioni che spaziano dal turismo alla storia, dall’ambiente al folklore, dalla gastronomia allo sport. Grazie a queste iniziative, Fossalto è diventato un punto di riferimento non solo per i residenti, ma anche per i visitatori che desiderano scoprire le bellezze nascoste del Molise. La Pro Loco organizza visite guidate, eventi culturali, sagre e manifestazioni sportive che valorizzano il territorio e le sue tradizioni. Attraverso la promozione di prodotti locali e l’organizzazione di eventi enogastronomici, l’associazione contribuisce a mantenere vive le tradizioni culinarie del borgo, offrendo ai visitatori un’esperienza autentica e immersiva. SCOPRI DOVE METTERE IL TIMBRO A FOSSALTO La Pro Loco di Fossalto nella rete del Passaporto del Molise L’inclusione di Fossalto nella rete del Passaporto del Molise rappresenta un’opportunità straordinaria per il borgo. Questo strumento di viaggio invita i viaggiatori a esplorare i tesori nascosti del Molise, offrendo un approccio sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Ogni tappa del passaporto permette ai visitatori di collezionare timbri, trasformando il viaggio in una sorta di caccia al tesoro culturale. Esplorare Fossalto con il Passaporto del Molise significa poter scoprire un borgo ricco di storia, arte, natura e tradizioni, vivendo un’esperienza completa e appagante. I visitatori possono immergersi nella cultura locale, partecipare alle manifestazioni organizzate dalla Pro Loco e assaporare i piatti tipici della cucina fossaltese. Hai già prenotato il tuo Passaporto? RICHIEDILO ONLINE

casacalenda

Casacalenda

Casacalenda, un borgo medievale nel cuore del Molise, è una delle mete più affascinanti della regione. Questo piccolo comune, ricco di storia, cultura e tradizioni, ha recentemente aderito alla rete del Passaporto del Molise, un’iniziativa che promuove il turismo esperienziale e sostenibile. Esplorare Casacalenda con il Passaporto del Molise significa immergersi in un viaggio senza tempo, tra antiche vestigia, bellezze naturali e tesori artistici. Storia e Cultura: Un Viaggio nel Passato Le origini di Casacalenda risalgono all’antica Roma, sebbene si ipotizzi che il borgo possa essere stato un’insediamento osco prima dell’arrivo dei Romani. La città antica, conosciuta come Kalena, ha testimoniato secoli di storia, dallo splendore dell’Impero Romano agli scontri tra rivoluzionari e sanfedisti nel 1799. La presenza di Annibale durante le guerre puniche ha lasciato un segno indelebile, come testimoniano i ritrovamenti archeologici nei pressi della città di Gerione. Casacalenda offre un panorama storico-artistico straordinario. Nel centro abitato, i visitatori possono ammirare diverse chiese di grande importanza, tra cui la Chiesa di Santa Maria Maggiore, che ospita opere di artisti rinomati come Gamba e Solario, e la Chiesa dell’Addolorata, con i suoi stucchi pregevoli e l’altare in marmo policromo. Il Convento di Sant’Onofrio, con il suo chiostro e i dipinti barocchi, è un altro luogo di grande interesse culturale. Ogni angolo del borgo racconta una storia affascinante, resa ancor più viva dalle numerose installazioni artistiche internazionali del progetto Kalenarte. INIZIARE A RACCOGLIERE TIMBRI Casacalenda tra Arte e Cultura Contemporanea Casacalenda non è solo un luogo dove il passato e il presente si incontrano armoniosamente, ma anche un crogiolo di creatività contemporanea. Il progetto Kalenarte ha trasformato il borgo in un museo a cielo aperto, con opere di artisti internazionali che si integrano perfettamente nel contesto storico e naturale. Tra queste, “Il Poeta” di Costas Varotsos è particolarmente iconica, offrendo un’opportunità perfetta per foto indimenticabili. L’evento estivo “Molise Cinema” aggiunge un ulteriore strato culturale alla visita. Questo festival del cinema, di rilevanza internazionale, porta a Casacalenda proiezioni di film, incontri con registi e attori, e attività collaterali che rendono il borgo un punto di riferimento culturale estivo. SCOPRI IL BORGO Casacalenda, Natura e Paesaggi Mozzafiato Oltre alla sua ricchezza storica e artistica, Casacalenda offre panorami naturali di rara bellezza. L’Oasi LIPU di Bosco Casale, la prima oasi istituita in Molise, è un paradiso per gli amanti della natura e degli sport all’aria aperta. Questo luogo protetto, ricco di flora e fauna, offre un ambiente di tranquillità dove è possibile fare escursioni, birdwatching e godere di una natura incontaminata. I paesaggi che circondano Casacalenda sono altrettanto affascinanti. Le colline ondulate e i campi coltivati creano scenari pittoreschi, perfetti per lunghe passeggiate o gite in bicicletta. La vicinanza al sito archeologico di Gerione permette di combinare l’esplorazione storica con quella naturalistica, rendendo ogni visita un’avventura completa. Tradizioni e Gastronomia Casacalendaè anche un luogo dove le tradizioni sono vive e sentite. Le festività locali, come la celebrazione di San Giuseppe con il pranzo di legumi e le “maitunate” di Capodanno con il bufù, uno strumento musicale tradizionale, offrono ai visitatori un’occasione unica per vivere l’autenticità del borgo. La cucina di Casacalenda è un’altra attrazione imperdibile. I piatti tipici, come i “ciufele” (cavatelli fatti a mano con sugo), la “pezzenta” (una zuppa di legumi vari), e il baccalà alla casacalendese, deliziano il palato con sapori genuini e tradizionali. I vini D.O.C. della zona completano l’offerta enogastronomica, rendendo ogni pasto un’esperienza sensoriale indimenticabile. SCOPRI TUTTE LE TRADIZIONI DEL MOLISE Casacalenda e il Passaporto del Molise L’inclusione di Casacalenda nella rete del Passaporto del Molise è un riconoscimento del suo valore come destinazione turistica unica. Il Passaporto del Molise invita i viaggiatori a esplorare i tesori nascosti della regione, offrendo un approccio al turismo sostenibile e rispettoso dell’ambiente. Ogni tappa del passaporto è un’opportunità per scoprire luoghi meno conosciuti, ma non meno affascinanti, del Molise. Utilizzare il Passaporto del Molise per esplorare Casacalenda significa poter seguire un percorso che unisce cultura, natura e tradizioni. I visitatori possono collezionare timbri in ciascuna località visitata, trasformando il viaggio in una caccia al tesoro culturale. Questo strumento promozionale non solo incentiva il turismo, ma rafforza anche il legame tra i viaggiatori e il territorio, offrendo un modo nuovo e coinvolgente di esplorare il Molise. Hai già richiesto il Passaporto del Molise? RICHIEDILO ORA!

chocolat campobasso

Chocolat Campobasso

Chocolat Campobasso. Nel cuore della città sorge una gemma dell’artigianato e della tradizione molisana: un’attività unica che incarna lo spirito della regione. Fondata nel 2011 da Andrea Santorelli, questa boutique non è solo un negozio, ma un viaggio attraverso i tesori del Molise. Varietà di prodotti e tradizione Chocolat offre un’ampia varietà di prodotti, dalla cioccolata artigianale ai souvenir locali, promuovendo la cultura e l’identità del territorio. Con una selezione curata di 20 fornitori molisani e 6 laboratori interni, ogni oggetto racconta una storia unica. Un caloroso benvenuto nel cuore del Molise da Chocolat Grazie alla passione di Andrea e alla sua conoscenza approfondita del Molise, Chocolat è diventato un punto di riferimento per i visitatori in cerca di autenticità. Con una posizione centrale e una vetrina accattivante, invita i turisti a scoprire il meglio della regione. L’esperienza inizia con un caloroso benvenuto da parte di Andrea e del suo team, pronti a condividere le storie dietro ogni prodotto. Dai laboratori artigianali ai produttori locali, ogni articolo è un tributo alla ricca eredità del Molise. Chocolat e promozione del territorio Non un semplice negozio, ma anche un luogo di promozione del territorio. Andrea organizza eventi e collabora con le comunità locali per valorizzare il Molise e le sue tradizioni. Per chiunque desideri vivere un’esperienza autentica e immersiva nel cuore del Molise, Chocolat è una tappa imprescindibile. Attraverso i suoi prodotti e le sue storie, offre un assaggio della vera essenza della regione. Esperienza di autenticità da Chocolat Qui ogni cliente è accolto con calore e autenticità, incarnando l’ospitalità che caratterizza il Molise. Con un occhio al futuro, Andrea continua a promuovere la bellezza e l’unicità della sua terra, ispirando altri a seguire le proprie passioni. Questa piccola bottega rimane un faro di autenticità e tradizione nel cuore del Molise.  Sapevi che il Passaporto del Molise ti guida alla scoperta della regione? INIZIA IL TUO VIAGGIO

campobasso la città dei misteri

Campobasso, la città dei misteri

Campobasso, la città dei Misteri, è una gemma nascosta nel cuore del Molise, una regione spesso sottovalutata ma ricca di storia e fascino. Le sue strade strette e tortuose custodiscono segreti antichi, risalenti all’epoca longobarda e sannitica, che si svelano a chiunque sia disposto a perdersi tra i suoi vicoli. Campobasso nel Passaporto del Molise Ora, Campobasso si unisce al Passaporto del Molise, offrendo ai visitatori l’opportunità di scoprire le sue meraviglie nascoste e di immergersi nella sua cultura millenaria. Con il Passaporto del Molise, è possibile accedere timbri esclusivi, ed esperienze autentiche che permettono di vivere appieno il fascino di questa città storica. Testimonianze dell’Antichità La storia di Campobasso risale all’epoca longobarda, con le prime tracce di insediamenti sul Montebello, testimoniati dalle imponenti mura ciclopiche risalenti ai Sanniti. Nel corso dei secoli, la città si è sviluppata sotto il dominio di diverse famiglie nobiliari, dai Monforte ai Carafa, lasciando un’impronta indelebile nella sua architettura e cultura. Centro Storico: Un Viaggio nel Tempo Il centro storico di Campobasso è un viaggio nel tempo, con chiese romaniche del X secolo come San Giorgio, San Bartolomeo e San Leonardo che offrono un’esperienza unica attraverso le loro facciate, portali e affreschi antichi. Il maestoso castello normanno, circondato dal parco della Via Matris, è un altro simbolo della città, con le sue torri e cortili che raccontano storie di guerre e nobiltà. Tradizioni e Eventi a Campobasso La città vanta anche una ricca tradizione religiosa e culturale, con eventi come la Processione del Venerdì Santo (calendario degli eventi) e il Corpus domini con la rappresentazione dei Misteri(l’evento più atteso dell’anno in Molise). L’Infiorata del 31 maggio, con le sue strade adornate da tappeti di fiori, è un’occasione unica per immergersi nella bellezza e nella devozione della comunità locale. Vita Culturale e Gastronomia Ma Campobasso non è solo storia e tradizione: è anche una città viva e pulsante, con un’offerta culturale che spazia dal teatro alle mostre d’arte. Infine, la gastronomia di Campobasso è un viaggio delizioso tra i sapori autentici della cucina molisana, che raccontano una storia di tradizione e passione per la buona cucina. Scopri Campobasso… Campobasso è  un tesoro storico nel cuore del Molise che attende solo di essere esplorato. Con il suo patrimonio culturale, le sue tradizioni radicate e la sua gastronomia unica, è una meta imperdibile per chiunque desideri vivere un’esperienza autentica nel cuore dell’Italia. Lo sapevi che il Passaporto ti guida nella scoperta di questa regione? INIZIA IL TUO VIAGGIO

larcobaleno baranello

L’arcobaleno, Baranello

L’arcobaleno. Il borgo di Baranello copre un’area di grande pregio ambientale che ospita le tracce di un centro abitato dell’antico popolo dei Sanniti. Conserva nel Museo Civico una collezione di oltre 2000 reperti e una pinacoteca di oltre 30 quadri di varia epoca e scuola. Presso L’arcobaleno potrai trovare accoglienza e una selezione di prodotti locali. L’arcobaleno, Negozio di prodotti a Baranello Con il suo ambiente accogliente e il personale cordiale e appassionato, è il luogo ideale per immergersi nella cultura accogliente del Molise e portare a casa un pezzetto di questa affascinante regione. Che tu sia un viaggiatore in cerca di autentiche prelibatezze locali o un residente desideroso di esplorare le delizie del territorio. Nel Passaporto del Molise L’Arcobaleno è molto più di un semplice negozio, è una vera e propria testimonianza della passione per il territorio e per le cose fatte bene. Qui, ogni prodotto è selezionato con cura per garantire autenticità e qualità, riflettendo l’amore per le tradizioni culinarie del Molise. Tra le altre cose offre una selezione di vini locali e di Tintilia. L’arcobaleno, Infopoint e timbro L’Arcobaleno è orgoglioso di essere uno degli infopoint del Passaporto del Molise, offrendo ai visitatori l’opportunità di acquistarele prelibatezze della regione. Con il suo impegno per l’eccellenza e la sua dedizione alla valorizzare il territorio è diventato un punto di riferimento per chiunque desideri passare per apporre un Timbro sul Passaporto del Molise Sapevi che il Passaporto del Molise ti guida nella scoperta della regione? INIZIA IL TUO VIAGGIO SLOW IN MOLISE

il campanile b&b

Il Campanile affittacamere

Nel suggestivo borgo di Sant’Angelo in Grotte (Santa Maria del Molise) e circondati dall’antica storia del Molise, con il fascino intramontabile che avvolge ogni pietra ed ogni vicolo troviamo l’ospitalità raffinata del B&B Il Campanile. La struttura del b&b Il Campanile Situato al centro della piazza principale, questo gioiello architettonico è stato recentemente restaurato rispettando l’essenza autentica della tradizione locale. Da secoli questo edificio ha fatto parte del tessuto storico di Sant’Angelo in Grotte, e oggi, dopo un attento recupero, si apre ai viaggiatori come un’accogliente residenza turistica. Le stanze Il cuore di questa dimora, la stanza centrale, è stata battezzata “DON”, un omaggio al suo passato e al suono che echeggiava tra le antiche mura di pietra. Qui, abili artigiani locali hanno riportato alla luce il patrimonio storico, creando un’atmosfera unica che cattura l’essenza del passato e la trasmette al presente. All’interno del B&B Il Campanile, l’eleganza si fonde con il comfort moderno. Ogni camera, dai 20 ai 35 mq, è un rifugio di tranquillità, arredata con gusto e dotata di bagno privato. Qui, gli ospiti possono immergersi nell’autenticità del paesaggio molisano senza rinunciare alla comodità e all’autonomia. Nelle vicinanze del b&b Il Campanile Affascinante è anche la vicinanza al portale della chiesa madre di S. Pietro in Vincoli, testimone silenzioso dei secoli di storia e trasformazioni. Attraverso una serie di restauri, la chiesa rivela tesori pittorici nella sua cripta, offrendo ai visitatori un’esperienza artistica e spirituale senza pari. Cosa fare in Molise? Il Campanile b&b  non è solo un luogo di soggiorno, ma un punto di partenza per esplorare le ricchezze culturali del Molise. La gestione del B&B è pronta ad organizzare convenzioni su misura per arricchire il vostro viaggio con esperienze autentiche e indimenticabili. Nel cuore del Molise potrai provare tante attività, dalle escursioni in montagna alla degustazione dei prodotti locali, dalle visite ai siti archeologici alle passeggiate nei borghi medievali e alla scoperta degli eventi più suggestivi. Sapevi che per scoprire il Molise esiste il Passaporto del Molise? INIZIA IL TUO VIAGGIO

campolieto

Campolieto

Campolieto. Immerso tra le dolci colline del Molise, a pochi chilometri da Campobasso, sorge il borgo di Campolieto. Sebbene le sue dimensioni siano modeste, questo antico villaggio ha molto da offrire a chiunque decida di esplorarne i segreti. Storia e architettura di Campolieto Le origini di Campolieto si perdono nei meandri del tempo medievale, quando il paese si sviluppò attorno al possente palazzo feudale, ancora oggi testimonianza tangibile di un glorioso passato. Le strette viuzze del centro storico conducono a gioielli architettonici come la seicentesca Chiesa di San Michele Arcangelo, dominata dalla maestosa scalinata e arricchita da pregevoli opere d’arte. Non lontano si erge il Palazzo Ducale dei De Capua, un tempo castello medievale trasformato in un sontuoso palazzo barocco. Attrazioni e curiosità Oltre alle testimonianze storiche, Campolieto vanta una curiosa tradizione legata ai fuochi d’artificio, celebrata nel suggestivo Museo dei Fuochi d’Artificio. Qui, la famiglia Paradiso ha tramandato di generazione in generazione l’arte di creare spettacoli pirotecnici mozzafiato, regalando emozioni uniche ai visitatori. Eventi e tradizioni di Campolieto Le manifestazioni e le celebrazioni popolari animano il calendario di Campolieto. Tra le più note vi è “Il Giglio”, in onore di Sant’Anna, un’antica festa che si trasforma in un’asta pubblica di biscotti e vino, arricchendo il tessuto sociale del villaggio. L’anima del paese risuona anche nei canti de “La Maitunata”, tradizionale madrigale di Capodanno, e nelle processioni pasquali che raccontano di antiche credenze e devozioni. Campolieto nel Passaporto del Molise Campolieto è una tappa imprescindibile per chi desidera esplorare il Molise attraverso il Passaporto del Molise, un’iniziativa turistica che permette ai viaggiatori di scoprire i tesori nascosti di questa affascinante regione. Attraverso il Passaporto, i visitatori possono collezionare timbri e esperienze uniche, vivendo appieno l’autenticità e l’ospitalità molisane. Tra Arte, Natura e Cucina Oltre alla bellezza del borgo, il Passaporto del Molise offre la possibilità di esplorare le ricchezze naturali e culturali della regione. Dalle riserve naturali ai borghi medievali, dai piatti tradizionali alle feste paesane, ogni tappa è un viaggio emozionante alla scoperta delle radici e dell’identità molisana. Lo sapevi che il Passaporto ti guida nella scoperta dei borghi del Molise? Campolieto, con i suoi fuochi d’artificio e le sue tradizioni secolari, si rivela un gioiello nascosto nel cuore del Molise. Con il Passaporto del Molise, i viaggiatori possono vivere un’esperienza autentica e indimenticabile, lasciandosi conquistare dalle meraviglie di questa terra ancora da scoprire. Lasciati incantare dalla magia del Molise e cerca gli sconti e i premi più adatti a te! INIZIA IL TUO VIAGGIO